• Italiano
  • English

“Sulla certezza di un grande passato costruiamo il cammino per onorare il nostro futuro”.

Roberto Cuoghi

BUILT TO LAST

La storia di Cuoghi Quarter Horses è, come molte storie di successo, intimamente legata a quella del suo fondatore, Roberto Cuoghi, ed alla sua particolare visione del mondo allevatoriale. Una visione che, nella passione da un lato, e nella pazienza e lungimiranza dall’altro, ha trovato i mattoni e la malta per erigere un monumento alla razza Quarter che ha pochi eguali nel mondo.

Dall’incredibile attenzione spesa per plasmare le strutture di Vignola, all’identificazione e consolidamento di un team di lavoro d’eccellenza, ogni sfumatura di questo progetto parla di una devozione che trascende l’esistenza dei suoi attuali protagonisti – siano essi umani o cavalli -, e si staglia, piuttosto, come prepotente monito per tutti coloro che condividono l’illusione e la fede di poter creare, con un puledro, l’iniziatore di una leggenda. Perché di questo, in fondo, stiamo parlando. Di canalizzare infinito tempo ed infinite risorse nella ricerca di quel cavallo che, nel proprio universo, possa fare la differenza, e celebrare in un solo cambio di galoppo, in una sola sequenza di spin, o in un solo sliding stop, gli sforzi di tutte quelle persone che in esso hanno visto un’occasione concreta di lasciare una traccia del proprio passaggio sulla terra. Cercare quella traccia nella bellezza e nell’armonia del più nobile tra gli animali è, invero, impresa mirabile e commovente.

La sacralità di queste parole é legittimata dalla figura di Snapper Cal Bar, uno stallone che ha espresso quella bellezza e quell’armonia nella disciplina del cutting, ma che è stato capace, proprio quando l’industria Europea ne aveva bisogno, di ergersi a punto di riferimento incontrastato anche nel reining, genitore di atleti e fattrici uniche. Snapper, e quelle scelte manageriali cha hanno sempre contraddistinto la figura di Roberto, a partire dall’indiscussa fedeltà dimostrata ad una trainer di eccezionale talento come Kelly Zweifel, hanno portato all’esistenza del fenomeno Master Snapper, un cavallo il cui fascino non risiede tanto nei titoli vinti, ma in quel ruolo di ambasciatore di una peculiare filosofia – una squadra consolidata, un forte pragmatismo, e un incessante anelito alla gloria – che esso ha esportato nel mondo quando ha conquistato il Derby NRHA, primo ed unico cavallo nella storia ad esserci riuscito pur essendo nato ed essendo stato allevato al di fuori dagli Stati Uniti.

La figura di Master Snapper va a collocarsi in quello spazio invisibile, eppure immenso, che separa il sogno dalla realtà, il desiderio di grandezza dalla capacità di conseguirla, alla destra di un uomo con l’abilità tipicamente Italiana di comporre questa dicotomia. Abilità che lo ha elevato alla presidenza dell’Italian Reining Horse Association, e gli ha permesso di trasformarla in una delle più grandi e più rispettate associazioni di cavalli da reining del mondo.

Di una vita spesa ad allevare cavalli si possono dire tante cose. Forse la più vera è che un esempio di sacrificio, e di devozione, può venire anche da un puledro che gioca in un paddock, dalle mosche che tormentano le sue giornate, dalla commozione di vederlo correre contro il sole al tramonto, un ingenuo Don Chisciotte ignaro del fatto che la sua esistenza è stata voluta, cercata, e sostenuta con valori che esisteranno anche molte generazioni dopo di lui.

Trainers
Pietro Artinghelli & Kelly Zweifel
– Trainers di Cuoghi Quarter Horses –
Valentina Martinotti
Valentina Martinotti
– Assistant Trainer di Cuoghi Quarter Horses –
Eleonora Levati
Eleonora Levati
– Breeding Manager di Cuoghi Quarter Horses –
  • Snapper Cal Bar
    Il leggendario SNAPPER CAL BAR (1981-2001)
    1984 NCHA Futurity Non Pro Champion
    1985 NCHA Derby Open Champion
    – Lo stallone fondatore di Cuoghi Quarter Horses –

Contattaci!

Messaggio (richiesto)

Iscriviti alla newsletter!

  • Italiano
  • English